sala consiliare gruaro Archivi

0

Recital “Parole e Musica”, sabato 1 febbraio 2020

COMUNICATO STAMPA

SABATO 1 FEBBRAIO 2020, alle ore 17.30 in SALA CONSILIARE a GRUARO, il recital “PAROLE e MUSICA”

L’associazione culturale “La Ruota” compie 15 anni e festeggia questa tappa della sua storia con un recital, “Parole e musica”, che vede la partecipazione della pianista Lucrezia De vecchi e del tenore Michele Minuzzo. Il programma della serata comprende lieder e arie d’opera e spazia dal ‘700 all’800 ed arriva, sfiorandolo, al ‘900.

Il concerto vuole essere un momento collettivo di festa, ed un omaggio e ringraziamento a tutti quelli che in questi anni ci hanno sostenuto ed accompagnato e che  sempre più numerosi, questo è l’auspicio,  continueranno a farlo.

Per raggiungere la Sala Consiliare -> CLICCA QUI

In allegato la locandina, con preghiera di diffusione.

  117_01-02-20_locandina_recital.jpg (1,0 MiB, 206 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

0

“TrazomMozartTrazom” in replica a Gruaro, sabato 7 dicembre 2019

COMUNICATO STAMPA

L’associazione culturale “La Ruota” è lieta di replicare la lettura scenica, con interventi musicali, “TrazomMozartTrazom”

SABATO 7 DICEMBRE 2019 – ore 20.45 in SALA CONSILIARE a GRUARO

A più di 250 anni dalla nascita di uno dei più grandi geni musicali di tutti i tempi, l’associazione culturale “La Ruota” di Gruaro è lieta di celebrare il talento e la creatività di questo famoso compositore salisburghese con una lettura scenica a più voci dal titolo TrazomMozartTrazom, titolo che nasce dallo scherzo linguistico – inversione delle lettere del suo cognome – adoperato talvolta da Mozart quando si firmava. E’ una performance che intende condurre il pubblico in un sorprendente e umanissimo viaggio nella vita dell’autore, sia attraverso le sue lettere condite di pensieri profondi e buffe facezie, sia attraverso la voce di tanti altri autori – compositori, direttori d’orchestra, filosofi, musicologi, scrittori e poeti – che hanno riflettuto, come lui, sui temi della musica, della vita e della morte. Ad inframmezzare la narrazione di Mozart,  l’esecuzione di brani che segnano la sua apoteosi immaginativa, tratti dal multiforme catalogo di opere strumentali e vocali.

Per raggiungere la Sala Consiliare -> CLICCA QUI

In allegato la locandina.

  Lettura scenica 'TrazomMozartTrazom', Gruaro (325,5 KiB, 9 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

0

Conferenza di Massimo Venaruzzo “Sulla Luna ed oltre”

COMUNICATO STAMPA DEL 27/10/2019

Venerdì 22 novembre 2019 – ore 20.45 – in SALA CONSILIARE a GRUARO

Conferenza del dott. Massimo Venaruzzo “Sulla Luna ed oltre. L’avventura della conquista dello spazio.”

L’associazione culturale “La Ruota”,  con il patrocinio del Comune di Gruaro, è lieta di ospitare nuovamente il dott. Massimo Venaruzzo.

Sin dall’alba della civiltà, la Luna ha stimolato i sogni e le fantasie dell’intero genere umano. Protagonista in molte mitologie e credenze popolari, la Luna è stata per lungo tempo soggetto della fantascienza, delle storie fantastiche di viaggi immaginari, delle celebrazioni di poeti e delle osservazioni degli scienziati: da Ariosto a Leopardi, da Verne a Ciolkovskij, da Méliès a Lang, da Galileo alle missioni spaziali della NASA e dell’agenzia spaziale Russa.

La conquista della Luna è un’avventura che inizia lontano nel tempo, sin da quando l’idea stessa che l’uomo un giorno potesse librarsi nell’aria e volare, avventurarsi addirittura nello spazio fra i corpi celesti e visitare gli altri pianeti del nostro sistema solare era considerata solo un sogno. Un sogno divenuto infine realtà al termine di una sfida serrata tra le due superpotenze uscite vincitrici dalla seconda guerra mondiale.

Sono ormai passati 50 anni da quando l’uomo ha posato piede sulla superficie della Luna. Era l’alba del 21 luglio 1969 in Italia. Negli Stati Uniti erano le 20 e 17 minuti del 20 luglio. Molti di noi hanno vissuto quella notte indimenticabile. Altri non erano ancora nati. Abbiamo condiviso l’emozione dello sbarco di Armstrong e Aldrin e la solitudine estrema di Collins.

Vogliamo qui ripercorrere insieme le tappe di un’avventura straordinaria. Un’avventura fatta di successi ma anche di numerosi fallimenti, di trionfi tecnologici e di estremi sacrifici. L’avventura dell’intelletto umano, della sua audacia, della sua ambiziosa intraprendenza e di tutto ciò che ha infine portato a quel “balzo da gigante per l’umanità”.

Massimo Venaruzzo si è dottorato in fisica nucleare all’Università di Trieste. Dopo essere stato ricercatore per la Sezione di Trieste dell’INFN, il CERN di Ginevra ed il Laboratori Nazionali di Legnaro dell’INFN, lavora ora per la CAEN SpA, azienda leader mondiale nel campo dell’elettronica per la ricerca in fisica nucleare e delle particelle.

 

In allegato la locandina della serata, con preghiera di diffusione.

  'Sulla luna ed oltre" di Massimo Venaruzzo (445,9 KiB, 21 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

Per raggiungere la Sala Consiliare -> CLICCA QUI

0

Lettura scenica ‘Foresti’ a Bagnarola, 7 ottobre 2017

COMUNICATO STAMPA

sabato 7 ottobre 2017 – ore 20.45 – Oratorio “Don Bosco” di Bagnarola

e in replica sabato 21 ottobre 2017 – ore 20.45 Sala consiliare di Gruaro

Lettura scenica con accompagnamento musicale: “FORESTI – distacchi, passaggi, approdi”.

L’associazione culturale “La Ruota” di Gruaro, in collaborazione con l’Oratorio parrocchiale di Bagnarola, è lieta di presentare “Foresti”, una lettura scenica a più voci, accompagnate da brani musicali e canzoni popolari, che vuole rappresentare fatti e testimonianze di migrazioni e di migranti oggetto, oggi come ieri, di intolleranza e discriminazione.

La scienza ce lo conferma costantemente: non esistono “popoli puri”. Discendiamo tutti da spostamenti compiuti da popoli diversi tra 19 mila e 5 mila anni fa. E più si studia questo fenomeno, più ci si rende conto che parole come “etnia” o “identità nazionale” non hanno senso, dal momento che ciascuno di noi deriva da gente che ha lasciato le proprie terre per trasferirsi altrove. Perciò, quella che qualcuno, ignorando la storia, considera la propria identità, altro non è che l’identità di migranti di migliaia di anni fa che mettevano radici nelle aree che occupavano e si accoppiavano con i discendenti di altri migranti, arrivati prima di loro.

Ci meravigliamo, o ci fanno paura le migrazioni, ma di popoli che non vengano da fenomeni migratori al mondo non ce ne sono, da un bel po’ di anni. Fra qualche tempo, chi dovesse studiare il DNA degli europei, ci troverebbe tracce delle migrazioni dei nostri tempi, come è sempre stato per migliaia di anni e come sempre sarà fino a quando l’uomo continuerà ad abitare la terra.

Insomma lo sappiamo: che cosa siamo se non un insieme di tasselli di tante vite che si intersecano sino a comporre una nuova indefinibile esistenza?

(in allegato la locandina della serata)

  Lettura scenica 'Foresti', Bagnarola (520,9 KiB, 139 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

Per raggiungere l’Oratorio di Bagnarola -> CLICCA QUI

Per raggiungere la sala consiliare di Gruaro -> CLICCA QUI