lettura scenica la ruota Archivi

0

(RINVIATA!) Lettura scenica “Vecchi sarete voi!”, Sesto al Reghena

COMUNICATO STAMPA – RINVIATA A DATA DA DESTINARSI!

SABATO 7 MARZO 2020 – ore 20.45Auditorium Burovich – Sesto al Reghena

lettura scenica con interventi musicali: “Vecchi sarete voi!”

“L’associazione culturale “La Ruota” è lieta di presentare la lettura scenica “Vecchi sarete voi!” all’interno della rassegna “Teatro in Burovich” di Sesto al Reghena.

Vecchi sarete voi! È una lettura scenica a più voci che affronta il problema della vecchiaia, la cui considerazione nei secoli ha subito innumerevoli mutamenti: il vecchio infatti talvolta rivestiva un ruolo centrale, talaltra invece era emarginato in quanto improduttivo. E così le varie società hanno agito a fasi alterne fino ai giorni nostri, in cui la vecchiaia, che del resto si è allungata notevolmente, è diventata una condizione di peso per tutti, anziani, familiari e istituzioni.

Quale potrà essere il modello valido nel futuro è difficile a dirsi.

Il criterio che ha guidato il nostro viaggio nella vecchiaia è stato quindi quello di capirne e apprezzarne le potenzialità e di cercare, con ironia, leggerezza ed indulgenza, le vie che permettono all’uomo di percorrere in serenità l’ultima fase della sua esistenza.

Per raggiungere l’Auditorium “Burovich” –> clicca qui

In allegato la locandina.

  119_07-03-20_locandina_vecchi_sarete_voi.jpg (731,1 KiB, 472 download)

0

Aspettando Dedica 2017 – “Mi chiamo Björn Larsson”

Come anteprima e in collaborazione con il “Dedica Festival” di Pordenone (11-18 marzo 2017), che quest’anno ospiterà lo scrittore svedese Björn Larsson, l’associazione culturale “La Ruota” di Gruaro, presenterà venerdì 24 febbraio 2017, alle ore 20:45 a Villa Ronzani di Giai di Gruaro, una lettura scenica con accompagnamento musicale.

In “Mi chiamo Björn Larsson”, questo il titolo della pièce, lo scrittore si presenta parlando dei temi a lui cari, accompagnato dalle voci di tanti altri autori, di ogni parte del mondo, che hanno amato e amano, come lui, il mare, l’indipendenza, la vita e la libertà.

Lo scrittore afferma infatti che vivere sul mare permette di imparare virtù quali l’umiltà, la costanza, la pazienza, il rispetto degli altri.

In allegato la locandina della serata, con preghiera di diffusione.

  'Aspettando Dedica - Björn Larsson' (536,3 KiB, 66 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

Per raggiungere Villa Ronzani -> CLICCA QUI

0

Lettura scenica ‘Oratorio per Pier Paolo’

COMUNICATO STAMPA DEL 5/12/2015

SABATO 19 DICEMBRE 2015 – ore 20.45 – in SALA CONSILIARE a GRUARO (VE)

Lettura scenica con interventi musicali e cantati: “Oratorio per Pier Paolo”.

L’associazione culturale “La Ruota”,  con il patrocinio del Comune di Gruaro (VE), è lieta di presentare una lettura scenica con interventi musicali e cantati, intitolata “Oratorio per Pier Paolo”, in occasione del quarantennale della morte di P. P. Pasolini.

P19-12-2015_oratorio-ppp_web-01asolini poeta? Pasolini scrittore? Saggista? Critico? Cineasta?

Pasolini, che si definiva “una forza del passato più moderno di ogni moderno”, è stato tutto questo.

È stato un intellettuale, profeta, corsaro, luterano, che più di altri, ha cercato di capire ed interpretare il tempo nel quale viveva, le grandi trasformazioni in atto e le contraddizioni della società italiana negli anni del dopoguerra.

Il compianto, a lui dedicato a 40 anni dalla sua morte, vuole percorrere con rispetto, cura, attenzione il percorso artistico-esistenziale di Pier Paolo, dal momento in cui con “disperata vitalità” egli tentava di preservare e recuperare la lingua friulana “di ca da l’aga”, permettendole di assumere dignità letteraria attraverso la poesia.

(in allegato la locandina, con preghiera di diffusione)

  Lettura scenica 'Oratorio per Pier Paolo' (445,0 KiB, 50 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

0

Lettura scenica “Il mio nome è Eva”

Salve a tutte e a tutti,

siamo lieti di invitarvi allo spettacolo: “Il mio nome è Eva” che si terrà, con il patrocinio del Comune di Gruaro e il sostegno della Banca San Biagio del Veneto Orientalesabato 15 febbraio 2014 alle ore 20:45, presso la Sala consiliare del Comune di Gruaro.

15-02-2014_il-mio-nome-è-eva_small“Il mio nome è Eva” è una lettura scenica, a più voci, che vuole presentare storie e testimonianze di donne, bersaglio o vittime di violenza, quasi a voler “restituire loro la parola”. Il raccontarsi delle donne si intreccia poi al linguaggio della poesia in cui traspare il riconoscimento del valore femminile, che racchiude in sé un rimando positivo dell’essere donna. È forte nel testo l’invito a riflettere ed a porsi domande su ciò che nella cultura può giustificare o legittimare l’uso della violenza nelle relazioni uomo-donna, un problema complesso che va oltre la rappresentazione mediatica del ”raptus di follia o gesto estremo di un uomo geloso e possessivo”.

E la donna?

È la vittima e quindi, nell’immaginario collettivo, è un essere passivo, debole, isolato, incapace di reagire, privo di risorse… persino della sua individualità.

Pertanto, essa finisce per nascondersi, sola, dentro la sua sofferenza e solitudine.

Il percorso di ricerca di aiuto di una donna che ha subito violenza può essere lungo e difficile. È per prima lei che deve ammettere che c’è un problema e decidere di fare qualcosa, rinunciando all’idea di potercela fare da sola. È lei che deve rompere il silenzio.

È quindi fondamentale metterla al centro, attivando reti di soggetti istituzionali e non, per sostenerla. Le esperienze già ci sono in tal senso. Da un paio d’anni è operativo a Portogruaro un gruppo di lavoro, formato dai Servizi Sociali, Consultorio Familiare, Forze dell’Ordine, Camera degli Avvocati e Centro di Ascolto, impegnati nella prevenzione e nel contrasto alla violenza di genere per tutte le donne del territorio.

Il lavoro di rete e la prevenzione nelle scuole sono gli assi portanti di questa esperienza.

Vi attendiamo numerosi!

  Lettura scenica 'Il mio nome è Eva' (404,3 KiB, 24 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

  'Il mio nome è Eva', opuscolo della serata (323,4 KiB, 0 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

1

Giorno della Memoria 2013, “Note di Memoria”

Salve a tutti, e nuovamente buon principio.

Quest’anno, per l’ormai consueta celebrazione del Giorno della Memoria, e per la prima volta con il patrocinio del Comune di Gruaro, abbiamo deciso di dedicare un concerto ai nostri concittadini morti nei campi di concentramento nazisti di Dachau e Flossenbürg: Ruggero Anese, Riccardo Dazzan e Giuseppe Maddalena.

Il concerto ensemble di fiati, con clarinetto basso e percussioni, ideato da Giulia Poser e curato del M° Antonio Finocchiaro, sarà intervallato dalla lettura di testimonianze dei deportati gruaresi e da altri interventi recitativi dell’attore Gianluca Cerioni.

Il concerto si terrà domenica 27 gennaio 2013 alle ore 18:00, presso la Sala consiliare del Comune di Gruaro.

  'Note di Memoria', concerto ensemble di fiati (435,0 KiB, 48 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.

  'Note di Memoria', opuscolo concerto (1,9 MiB, 31 download)
Non hai il permesso di scaricare il file.